2 giugno 1946: primo voto delle donne

Emancipazione femminile e istituzioni repubblicane

Sabato 21 maggio presso il Teatro della Filarmonica di Corciano

Il tema di quest’anno è Il referendum del 2 Giugno 1946: primo voto delle donne italiane, affrontato con l’intento di approfondire tanto la questione storica dell’emancipazione femminile nel nostro paese, quanto il significato storico e politico legato alla scelta delle istituzioni repubblicane.

  • ore 9.00 – Ricordo di Riccardo.
    Saluto del Sindaco di Corciano Cristian Betti.
    Introduzione ai lavori della mattinata.
  • ore 9.30 – Coffee break
  • ore 10.00 – Presentazione del video realizzato dagli studenti della classe terza della Scuola Media di Olmo
    “Le questioni dell’emancipazione femminile e quelli della istituzione stessa dello stato repubblicano.”
  • ore 10.30 – Presentazione dei laboratori svolti dagli studenti della classe IV A del Liceo “Alessi”
    “Il quadro storico del paese lacerato dal conflitto e dalla guerra civile”.
    “La condizione e il ruolo delle donne attraverso i cambiamenti sociali e politici della prima metà del ‘900”.
    “La campagna elettorale nazionale relativa al Referendum del 2 Giugno’46 sulla stampa e nei cinegiornali dell’epoca”.
    “L’analisi dei principali principi della Costituzione”.
    “I dati relativi alle elezioni del ’46 svolte nel Comune di Corciano”.
  • ore 11.00 – Intervento di Sara Pasquino, referente Ass. Liberamente Donna e Centro Antiviolenza “Catia Bellini”
  • ore 11.30 – Saluti della Senatrice Nadia Ginetti.
  • ore 12.00 – Intervento conclusivo della Vicepresidente del Senato On.Valeria Fedeli.

L’evento si chiuderà con la consegna, da parte dei familiari di Riccardo, di una borsa di studio per la prosecuzione degli studi universitari, affidata al Dirigente Scolastico Alberto Stella.

Alle ore 21 si terrà lo spettacolo musicale “La Maschera di Pino” a cura di Demetrio Catillo e Paolo Cardinali, dedicato a Riccardo.

Il ricavato della serata sarà devoluto al Centro antiviolenza di Perugia che opera in aiuto alle donne vittime di maltrattamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.